Qualità del preparato 500-cornoletame

cassa-preparati-500k-fladen-blog-paolopistis

Il preparato 500 o cornoletame è una sostanza che si ottiene dal compostaggio guidato all’interno di un corno bovino interrato nel periodo invernale. Questo allestimento viene eseguito solo da persone altamente specializzate, istruite, formate e con una lunga esperienza. Le improvvisazioni spesso portano a risultati incerti e nella maggior parte dei casi poco efficaci.
Il preparato che si ottiene è di colore scuro, senza odore e con pochissimo residuo di fibra e cellulosa digerito dall’animale. Qualità del letame di partenza, dei corni ed esperienza sono aspetti imprescindibili a cui non si può rinunciare.
È indispensabile che il preparato biodinamico spruzzato al suolo, ad esempio alla base delle piantine di basilico in serra, possa manifestarsi visivamente attraverso la crescita di nuovi peli radicali, oppure se spruzzato al suolo possa ad esempio nell’arco di 15-20 giorni rendere strutturati i primi cm del terreno, oltre a tanti altri aspetti riscontrabili.
Per rendere più efficace l’effetto a più livelli del cornoletame, il preparato 500 subisce un ulteriore processo di compostaggio guidato con l’utilizzo dei preparati biodinamici da cumulo. Dopo circa 3-4 mesi il  prodotto che se ne ottiene viene chiamato cornoletame compostato o piu comunemente 500k.
È indispensabile la buona conservazione del prodotto, pena l’inneficacia dello stesso. Va conservato in casse di legno coibentate con torba bionda dello spessore di almeno 10 cm su tutti i lati. Il contenitore che lo ospita può essere di diversi materiali, quello che garantisce maggiore qualità è il vetro. Il contenitore deve essere ricoperto con una pellicola di alluminio e va completamente avvolto con della torba. L’intera cassa di conservazione va posta all’interno di una cantina fresca. Il 500k puo essere così conservato per circa un anno. Non va messo in frigorifero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *