Rivitalizzare le sementi

Questi sono giorni particolarmente utili per fare delle semine rivitalizzanti di ogni specie di pianta. Risulta però più semplice per le piante da frutto come ciliegi, peschi, noci, albicocchi, meli, mandorli, limoni, aranci e così via.
Questo tipo di semina viene chiamata anche vernalizzazione. Ovvero creare uno shock termico capace di attivare processi vitali nel seme. L’operazione è molto semplice.
Prendete qualsiasi seme verso cui nutrite interesse. Metteteli a bagno per alcune ore in acqua dove avete dinamizzato per 10 minuti del 500. Scolateli bene e metteteli in freezer per 4-5 ore. Appena tolti dal freezer vanno seminati in un substrato con l’80% di sabbia silicea umida.
Possono essere seminati sia in vaso che in piena terra, ma fate attenzione agli animali (solitamente uccelli e arvicole) che possono mangiarseli.
Tra marzo e maggio nasceranno delle piante con una forte vitalità. Tra queste potranno esserci piante selvatiche e piante con frutti eduli e con caratteristiche commerciali.
Vi suggeriamo di seminare il 30 dicembre di mattina tra le 9 e le 10 in particolar modo i semi dei fruttiferi e dei cereali.
Fino al 6 gennaio comunque tutti i giorni, in special modo di mattina, sono utili per queste semine.
Divertitevi e buon lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *