Concimazioni viventi per l’orto e il giardino

Questo periodo dell’anno contrariamente a come si possa pensare non è adatto alle concimazioni del suolo. Infatti le concimazioni ottimali vanno fatte nell’autunno quando la terra si prepara a ricevere la sostanza organica prdotta durante l’anno. Tuttavia piante come il geranio, altre piante da fiore e anche alcune piantine da orto abbisognano più delle altre di un sostegno di sali minerali solubili. Spesso infatti quelle che si acquistano sono purtroppo concimate chimicamente e hanno la necessità di essere supportate per passare ad un “regime” bio.
Non usando nessun tipo di concime chimico perchè porterebbe squilibrio alla pianta e problemi di salute all’uomo occorre trovare il modo di fare una concimazione organica vivente attraverso l’utilizzo di humus di lombrico (reperibile presso la Fondazione Le Madri).
Abbiamo due possibilità di utilizzo.
La prima è quella di interrare o mettere nella buca del trapianto o dentro il vaso un pugno di humus di lombrico avendo cura di interrarlo e di innaffiarlo successivamente.
La seconda possibilità è di prendere un kg di humus di lomrico e scioglierlo con molta cura in 10 l d’acqua. Successivamente si può utilizzare questa soluzione per innaffiare e contemporaneamente concimare tutte le piante da fiore nel giardino, nei vasi e all’occorrenza anche le piante dell’orto che ne avessero bisogno.
In questo modo avremo concimato con il giusto apporto di sali minerali solubili e la giusta flora microbiologica di cui ha bisogno il suolo. Si tratta di una sostanza organica digerita dalla mucca , poi dai microrganismi e poi dai lombrichi. Sono tutti processi viventi molto particolari e importanti per avere una sostanza equilibrata per le delicate concimazioni primaverili.
Buon lavoro a tutti.

4 pensieri su “Concimazioni viventi per l’orto e il giardino

    1. admin Autore articolo

      Sarebbe una cosa bellissima avere lo zafferano Demeter.
      Ti auguro di poter iniziare al più presto.
      Buon lavoro,
      Paolo

      Rispondi
  1. carla braghieri

    io ho un giardino non molto grande e tantissimi vasi di fiori circa uso circa 120 o 130 lt. d acqua algiorno comperando terriccio di lombrico (1 Kg x 10 Lt) ogni quanto dovrei utilizzarlo? Desidererei bellissime fioriture ma non le ho e non voglio usare concimi chimici come posso fare? Grazie grazie

    Rispondi
    1. admin Autore articolo

      Gentile Carla,
      le irrigazioni con un buon humus di lombrico biodinamico devono essere settimanali. Per favorire la fioritura può usare un cucchiaio di leonardite in polvere per vaso(roccia naturale ammessa in agricoltura biodinamica) reperibile nei garden. La leonardite va leggermente interrata.
      Buon lavoro,
      Paolo

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *