Semine rigenerative

Portare vitalità alla terra e alle piante è uno degli obiettivi della biodinamica.
Un modo speciale per farlo è attraverso le semine rigenerative. Si semina in un particolare momento dell’anno per riattivare le forze vitali delle piante. Lo si può fare per qualsiasi specie.
Le nostre coltivazioni necessitano particolarmente di queste attenzioni perchè negli anni sono state un po’ strapazzate per adeguarle alle esigenze di mercato a scapito della vitalità.
Il 28 dicembre alle ore 7:00 è un momento utile per seminare le aromatiche e rinforzarne la vitalità, caratteristica molto importante per piante il cui uso è anche medicinale.
Il giorno 1 gennaio dalle 10 alle 13 è un buon momento per la semina dei frutti come pomodori e melanzane, ma anche per kiwi, albicocchi, peschi, olivi, viti, cereali, etc.
Il 5 gennaio dalle 9 alle 13 e il 6 gennaio dalle 10 alle 18 sono utili ancora per le semine rigenerative dei frutti.
I semi vanno posti nel suolo o in vaso sempre all’aperto. Se usiamo un terriccio è buona cosa abbondare con la sabbia silicea sapendo che poi dovremo irrigare quando necessario. Sarà molto utile irrorare il terreno o fare la concia dei semi con il preparato biodinamico 500k.
I nostri semi germineranno con la primavera e solo dopo qualche anno potremo fare le prime considerazioni. Più semi interriamo maggiore sarà la possibilità di ottenere risultati validi. Ci vorrà un po’ di pazienza ma è un’azione che gioverà a lungo sulla qualità della nostra alimentazione.
Buon lavoro a tutti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *